home
 
Italiano English
 
Tebaldi

2016

 

First

Franco Roberti

Vinto il concorso in magistratura, è stato nominato uditore giudiziario nel 1975. Ha svolto dapprima le funzioni di pretore del mandamento di Borgo San Lorenzo (FI), poi quelle di giudice del Tribunale di Sant’Angelo dei Lombardi (AV) (trattando tra gli altri, come giudice istruttore, il procedimento penale sui cd “crolli facili” del sisma dell’Irpinia del novembre 1980), quindi quelle di sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Napoli dal 16 settembre 1982. In quest’ultimo Ufficio, si è occupato di reati contro la pubblica amministrazione e di criminalità organizzata di tipo mafioso e terroristico-eversivo, facendo parte, dapprima, della sezione “Estorsioni e sequestri di persona” e, quindi, fin dalla sua costituzione, della Direzione Distrettuale Antimafia.
Dall’11 gennaio 1993 ha svolto le funzioni di sostituto procuratore nazionale antimafia presso la Direzione Nazionale Antimafia fino al 27 agosto 2011 quando è stato nominato procuratore aggiunto della Repubblica di Napoli. In tale veste ha contemporaneamente svolto, fino al 31 ottobre 2005, funzioni di coordinatore della sezione competente per i delitti contro la personalità dello Stato e per i delitti commessi con finalità di terrorismo, anche internazionale, o di eversione dell’ordinamento costituzionale, nonché della sezione competente per le misure di prevenzione. È stato quindi coordinatore della Direzione Distrettuale Antimafia della Procura di Napoli. In tale veste ha diretto, in coassegnazione con i sostituti, le principali indagini nei confronti delle organizzazioni criminali operanti nella città di Napoli e nell’area casertana. Vanno in particolare ricordati i procedimenti penali contro il gruppo stragista del “clan dei casalesi”, che portarono alla completa disarticolazione dell’organizzazione criminosa, alla cattura e alla condanna di tutti i latitanti.
Dal 16 aprile 2009 è stato procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Salerno ed ha coordinato personalmente la Direzione Distrettuale Antimafia.
Il 25 luglio 2013 il Consiglio Superiore della Magistratura lo ha nominato Procuratore nazionale antimafia, incarico di cui ha preso possesso il 06/08/2013.

Motivazioni del Premio

Per i rilevanti meriti acquisiti nella Sua intensa e ampia esperienza di Magistrato, unanimemente riconosciuta, per la Sua sensibilità, umana e professionale, ma anche per la Sua spiccata e autorevole perizia nel dirigere e coordinare le forze dello Stato che a lui fanno riferimento.
La Sua intensa attività ha favorito l’implementazione della lotta al terrorismo e alla criminalità mafiosa, ma anche la cultura della legalità con la significativa capacità di trasmettere ai giovani interesse e passione per la ricerca della verità riponendo in loro grandi aspettative per il futuro.
Il procuratore nazionale Roberti ha affermato in diverse occasioni che “al centro deve esserci la questione morale che è un nodo da affrontare e superare perchè altrimenti tutti gli sforzi che facciamo e che fanno le istituzioni sembreranno essere vani”.

1

Conferimento Premio Internazionale per la Cultura "Vissi d'Arte Città di Alcamo"


2
3
4
4



Amici della Musica
Per informazioni: Associazione “Amici della Musica”
Via F.lli S. Anna, 77 - 91011 Alcamo (TP) -Tel. +39 0924 505744 - Fax +39 0924 1916611 - Cell. +39 338 2308885

VoIP “Skype”: amicidellamusicaalcamo
info@amicimusicaalcamo.it
Partita Iva 01374350815