home
 
Italiano English
 
 Cerquetti

2001

 

Anita Cerquetti

Anita Cerquetti nasce a Montecòsaro provincia di Macerata (Marche) e cresce a Città di Castello, dove la famiglia si era trasferita poco dopo, Frequenta il liceo classico e studia privatamente violino. Ha sedici anni quando una cara amica, che ne conosce la bella voce naturale, le chiede di cantare alle proprie nozze. Alla cerimonia è presente un fagottista del S. Carlo di Napoli che. colpito dalle eccezionali qualità, la convince a studiare canto, Al Conservatorio Morlacchi di Perugia, sotto la valida guida del M° Aldo Zeetti, la Cerquetti in breve si impadronisce di una solida tecnica. Ascoltata da Beniamino Gigli, viene invitata dal celebre tenore a cantare con lui in alcuni Concerti.
Vincitrice del prestigioso Concorso di Spoleto, debutta al Teatro Belli nel ruolo di Aida a soli venti anni. Subito le si schiude una carriera luminosissima che la porterà in breve tempo ad affrontare con travolgente successo i più impegnativi ruoli del grande repertorio sopranile accanto a colleghi di prima grandezza e nei maggiori Teatri italiani ed esteri. Le sue interpretazioni dei personaggi verdiani di Amelia. Elvira, Elena, le due Leonora (Trovatore e Forza), Aida. Abigaille. Elisabetta e della Norma di Bellini, restano di assoluto riferimento ancor oggi. Coglie enormi successi anche in Loreley e Gioconda, nell'Oberon di Weber. negli Abeceragi di Cherubini nonché quale Matilde del Tell di Rossini, autore del quale affronta anche il Mosè.

Nel gennaio '58, impegnata in una Norma a Napoli, viene urgentemente chiamata all'Opera di Roma per sostituire la Callas nella famosa produzione la cui prima venne interrotta, per indisposizione della cantante greca, pur in presenza del Capo dello Stato. Comprendendo la delicata situazione, si sottopone a cantare a giorni alterni nelle due Città. Prosegue i numerosi impegni di una carriera che la pone ormai ai vertici assoluti per bravura artistica e fama, quando nel '59 una grave forma di nevrite facciale la costringe ad improrogabili cure che le impediscono di esibirsi. Una attenuazione della patologia, che le consente di ripresentarsi sulle scene nel l960. si rivelerà purtroppo solo momentanea. La guarigione coincide con la notìzia di una maternità fortemente desiderata sin dal momento del matrimonio - saldissimo ancor oggi - con il baritono Edo Ferretti. La gravidanza non si presenta facile e la Cerquetti è costretta ad abbandonare nuovamente le scene vivendo in assoluta riservatezza la scelta obbligata ed incurante delle illazioni sul "mistero" creatosi intorno alla brevità della sua solo decennale carriera. Le sue eccezionali doti restano testimoniate da documentazioni discografiche, sia in studio che live, tutte significative.
Mai dimenticata dal pubblico, da qualche anno vi è nei confronti delle sue interpretazioni una rinnovata, fervida attenzione anche da parte della crìtica, con insigni riconoscimenti e premiazioni che le vengono tributati dalle più prestigiose Istituzioni. Vive a Roma e solo da non molto si è dedicata all'insegnamento di giovani artisti realmente dotati. Nel 2001 festeggia il 50° anniversario del debutto.

La Cerquetti è la prima Artista cui viene assegnato il Premio Internazionale "Vissi d'Arte - Città di Alcamo" che l'Associazione Amici della Musica di Alcamo ha di recente istituito quale riconoscimento a personalità della Cultura e dell'Arte mondiale che "in modo spesso disinteressato ma entusiastico, professionale, continuo e costante hanno svolto, svolgono e svolgeranno le loro attività in campi della conoscenza, della ricerca, della scienza e delle arti ove trovano conforto, stimolo, interesse e tanto altro tutti gli esseri umani".
Il Premio consiste in un oggetto artistico di notevole valore non solo simbolico, realizzato appositamente ed in esclusiva per l'Associazione alcamese dalla nota gioielleria Barraja di Palermo.

Motivazioni del Premio

Ad Anita Cerquetti, vera leggenda vivente della Lirica, indimenticabile Voce di soprano dal canto puro, scaturito dall'animo con l'enfasi di un sentimento profondamente vissuto e capace di giungere vivo e palpitante al cuore degli ascoltatori. Canto di eccezionale fluidità e che risulta ancor oggi di assoluta modernità in quanto del tutto affrancato da contingenti mode del gusto interpretativo. Per l'incisività e sapienza dimostrata in ciascuno dei personaggi portati sulle scene ed il coacervo delle doti di eccezionale valenza artistica ed umana, le viene assegnato il Premio Internazionale "Vissi d'Arte - Città di Alcamo" 2001.

Redatto a cura di Cetty Gentile Amenta

Azzi

Consegna Premio Internazionale per la Cultura ad Anita Cerquetti (soprano) - Italia


azzicerquetti



Amici della Musica
Per informazioni: Associazione “Amici della Musica”
Via F.lli S. Anna, 77 - 91011 Alcamo (TP) -Tel. +39 0924 505744 - Fax +39 0924 1916611 - Cell. +39 338 2308885

VoIP “Skype”: amicidellamusicaalcamo
info@amicimusicaalcamo.it
Partita Iva 01374350815